Inconsapevoli prove di resistenza

Standard

Ci sono piante che non mi danno alcun pensiero, tanto che quasi mi dimentico della loro esistenza, per poi scoprire che si stanno preparando a regalarmi immeritatamente i loro fiori in questi soleggiati giorni di febbraio, sospesi fra l’ormai prossimo arrivo della primavera e l’ostinato persistere dell’inverno.

Una di queste piante è il Sedum palmeri, una succulenta appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, diffusa sulle terrazze italiane quasi quanto la Gazzetta dello Sport nei bar. Basta passeggiare un po’ nelle nostre città con il naso all’insù per scoprirne ovunque, coltivate fantasiosamente in contenitori di qualunque forma e dimensione declinati dal vaso in cemento alla vaschetta del gelato riciclata e in genere sottoposte a inconsapevoli quanto stenue prove di resistenza. Prove che la pianta in questione sopporta e supera davvero egregiamente: si tratta di una pianta rustica che sopravvive a temperature anche basse senza richiedere praticamente alcuna cura, e la cui coltivazione può agevolmente classificarsi fra quelle che i manuali più quotati definiscono “a prova di bischero”. Privato di luce, relegato in angoletti asfittici e squallidi… Il Sedum palmeri se ne frega allegramente e va avanti per la sua strada: per ucciderlo bisogna applicarsi seriamente, con costanza e mossi da intenzione profonda e motivata. La sua resistenza alle più crudeli privazioni assume talvolta tratti inquietanti.

Sinceramente io non ricordo nemmeno da dove provengano gli esemplari in mio possesso: sicuramente si tratta di talee che mi sono state regalate e che ho sistemato in una balconiera all’aperto non riparata in alcun modo. Ebbene sì, mi diletto anche io in questa sorta di sport nazionale,  e ho lasciato le mie piante scoperte tutto l’autunno e tutto l’inverno, in balia della pioggia, del freddo e del vento: loro sembrano stare alla grande, avendo continuato per tutto il periodo a produrre nuove foglie e, in questi ultimi giorni, lunghe infiorescenze che portano fiori campanulati di colore giallo oro.
sedum palmeri foto (5)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...