“A Delo una volta un giovane fusto di palma vidi levarsi”

Standard

Palma Bucarelli 7

Che ve l’ho detto quanto mi è piaciuta la GNAM? Ah no? Ah sì!

I luoghi hanno un’anima, anzi più di una a dire il vero, e i musei non fanno eccezione. Spesso la loro anima più evidente è la personalità di chi per primo li ha curati e ordinati, oppure di chi ha dato loro l’impronta decisiva, e che spesso resta, incancellabile, nonostante i riallestimenti successivi, gli ampliamenti e il mutare delle mode e delle filosofie.

Talvolta, questa impronta è talmente viva e presente da essere chiaramente percepibile. E’ strano come, visitando proprio la Galleria di Arte Moderna di Roma, camminando con il naso in aria per le sue ampie sale, perdendomi fra i quadri e le sculture, da totale profano del campo, io sentissi fortissima una di queste presenze, tanto da inquietarmi un poco, in certi momenti. La rivelazione tuttavia non è mancata, e giungendo – quasi al termine della visita – al book shop del museo, ho capito chi fosse: Palma Bucarelli.Palma Bucarelli 2

Fu la prima donna, in Italia, a dirigere un museo nazionale; insediata appena trentenne nel 1941, dovette affrontare subito il problema della tutela del patrimonio a lei affidato durante il secondo conflitto mondiale, ricoverandolo prima a Palazzo Farnese a Caprarola e, successivamente, a Castel Sant’Angelo. Nel 1944 la Galleria d’Arte Moderna è il primo museo a riaprire i battenti dopo la guerra: da allora e fino al 1975, anno della sua messa a riposo, Palma Bucarelli è la signora incontrastata dell’arte moderna e contemporanea in Italia. Studiosa di alto livello, amante dell’astrattismo e sempre pronta a riconoscere l’evolversi futuro del panorama artistico, promuove una serie di mostre importanti e di grande impatto (Picasso, Mondrian, Pollock, solo per citarne alcune), acquista opere che diventeranno pietre miliari (dal Grande sacco di Burri alla Merda d’artista di Manzoni) suscitando scandalo e addirittura interrogazioni parlamentari, concepisce il museo come luogo vivo attraverso l’organizzazione di un servizio didattico, l’apertura a eventi, la programmazione di incontri e conferenze.

Alla sua comprovata esperienza e preparazione scientifica si unisce una forte personalità e la ferrea volontà di costruire il mito di se stessa. Bellissima, elegante, raffinata, protagonista della vita mondana della capitale. Amata e odiata. Ammirata e criticata. Dalla molte immagini che la ritraggono in diversi momenti della sua vita, dagli occhi di ghiaccio, emana un carisma fuori dal comune. La sua figura mi ha fortemente impressionato. Tutto questo, unito al suo nome vegetale mi ha riportato in mente le parole che, nel VI libro dell’Odissea, il naufrago Odisseo rivolge a Nausicaa sulla spiaggia della Scheria:

“Infatti non vidi mai una tale creatura mortale coi miei occhi,
né uomo, né donna: stupore mi prende a guardarti.
A Delo una volta presso l’altare di Apollo
un giovane fusto di palma vidi levarsi:
andai infatti anche là, e molta gente mi seguì,
nel viaggio in cui mi dovevano avvenire tristi sventure.
Così ugualmente vedendo anche quello restai stupito nell’animo
a lungo, poiché mai fino ad allora una tale pianta si era innalzata da terra,
come te, o donna, ammiro e resto incantato e temo terribilmente
di toccarti le ginocchia; ma un grave dolore mi giunge.”Palma Bucarelli 3 Palma Bucarelli 4 Palma Bucarelli 5 Palma Bucarelli 8 Palma Bucarelli 9

Una risposta »

  1. complimenti pulcino, i tuoi articoli sono molto interessanti, a volte stimoli la mia infinita curiosità, come in questo caso e cerco di approfondire la conoscenza del personaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...