Goccia a goccia

Standard

Quando mi assento per qualche giorno da casa, delle mie piantine si occupa, con la precisione e la cura che la caratterizza (e sobbarcandosi i quattro piani di scale che conducono nei 12 mq), Alice di Pane libri e nuvole, che mi invia anche dei preziosi reportage fotografici dei progressi del mio giardino pensile. Mi rassicura molto sapere che in mia assenza è in buone mani. Ed è proprio un regalo della mia amica la piantina di Sedum rubrotinctum che possiedo.

Quando l’ho ricevuta, esattamente due anni fa, era in un vasetto di sei centimetri di diametro, mentre adesso l’ho travasata in un vaso molto più grande, e nonostante questo (o proprio per questo) l’espansione sembra inarrestabile! Le radici nascono ovunque, anche dove gli steli non incontrano la terra, e si sviluppano in aria, chissà dove pensano di poter arrivare!

Mi piace moltissimo questa pianta, e non solo perchè racchiude tante sensazioni positive: mi piace la forma a goccia delle foglie, le sfumature di rosso che le tingono, ma soprattutto il modo in cui, crescendo, gli steli si avvolgono su se stessi a spirale, in una sorta di vertigine verso l’infinitamente piccolo che deve trovarsi all’interno del vaso, dentro le radici e nel cuore pulsante della pianta.Sedum rubrotinctum (2)Sedum rubrotinctum (1) Sedum rubrotinctum (3) Sedum rubrotinctum (4)

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...